Mercoledì 20 Marzo 2019

Tavole D'Autore

"Una storia per immagini

Tutto ha inizio con un equivoco, un dubbio, una possibile indagine. Il “corpo del reato” è un cibo, cibo simbolico per eccellenza. Ad esso sono legati il senso del peccato, del tempo, conoscenza e sensualità. Ma quel frutto che la sontuosa Eva di Dürer (Prado, Madrid, 1507 ca) contende al serpente, che frutto era?
Le Sacre Scritture nulla ci dicono in merito, non precisano a quale specie appartenga l’Albero della Conoscenza. In latino malum significa sia “melo” sia “male”, ecco così servito il più famoso piatto simbolico “proibito” della tradizione occidentale. Tutto ciò che in realtà sappiamo è che, dopo quel primo furto alimentare, Adamo ed Eva “si accorsero di essere nudi, intrecciarono foglie di fico e ne fecero cinture”. Foglie di fico... Una delle più importanti ricorrenze iconogafiche della storia dell’arte inizia dunque con un sospetto e non possiamo stupirci se, ad esempio, in un’illustrazione del Codex Aemilianensis, risalente al 994 e conservato presso la Biblioteca dell’Escorial, l’albero del frutto proibito è ritratto come un fico e non come un melo."




INTRODUZIONE
7
I CIBI
10
Un invitato inatteso all'Ultima Cena 10
L'uovo dischiude il tempo della rinascita
15
La seduzione dal convivio a Versailles
23
Quanta vita racchiusa in una natura morta
32
Il peccato della carne
39
Menu per i giorni di mago
45
Pout-pourri 50
Dulcis in fundo 56

LE BEVANDE
62
Sua maestà il vino
62
Bionde, fate verdi ed altri abissi
69
Caffè e tè: bevande per il corpo e lo spirito
75

I LUOGHI
81
Lo "specchio della vita universale"
81
Re e briganti
86
Un antro misterioso
92
L'apparenza è l'anima del commercio
99

LE SITUAZIONI
104
L'eterna lotta tra il Carnevale e la Quaresima
104
I mille volti del banchetto
110
Merende, pic-nic, cene quotidiane e "a tema"
121
Il gesto antico del mangiare
128

BREVE CONCLUSIONE
132

INDICE DELLE RICETTE
132

INDICE DEGLI AUTORI CITATI IN RIFERIMENTO AD UN'OPERA
135
 

Passando



di Roberto Carretta
e Sonia Bulco

Indigo

-Un romanzo di Roberto Carretta
& Renato Viola-



E' possibile ignorare la tecnologia,
e, grazie a questo,
diventare invisibili ? ...